Per Rudi Garcia il Gruppo Viene Prima di Tutto

squadra romaL’allenatore della Roma, ormai, ha fatto colpo sui giornalisti ed è stato intervistato anche al Tg1.

Il tecnico Garcia ha stupito i tifosi della Roma, i giornalisti e tutti il calcio italiano, anche per la sua conoscenza della lingua.

Garcia dice che per lui aver imparato la lingua velocemente nei limiti del possibile era una cosa importante e da fare, soprattutto, per rispetto nei confronti dei tifosi. Ringrazia per tutti i complimenti a lui e alla squadra, ma è consapevole che tutto può cambiare e il suo gruppo è intelligente e riuscirà a non distrarsi.

L’allenatore giallorosso mette al centro dell’attenzione il gruppo, la squadra e infatti gli piace vedere i giocatori felici per i gol e le vittorie e non si osi paragonarlo a Capello oppure a Mou perché la risposta sarebbe: “Ho i miei metodi di lavoro, ma la cosa fondamentale sono i miei giocatori è il gruppo il fulcro del fare bene”.

Rudi Garcia è contento dell’apporto dei tifosi e della buona partenza e spera che insieme ai tifosi giallorossi e a tutto il gruppo si riesca a fare bene. Ormai la sua Roma non ha più problemi di spogliatoio e sembra una vera e propria famiglia.

L’allenatore  della Roma parla anche di Totti e non può che parlarne bene visto il bel rapporto che si è instaurato tra i due. Per Garcia Totti è un vero fuoriclasse dentro e fuori dal campo, è un giocatore molto umile e sa essere di esempio.

L’intervista a Garcia si chiude con una domanda sulla sfida di sabato con l’Inter e anche qui il tecnico meraviglia tutti rispondendo che lui fa questo mestiere proprio per affrontare sfide del genere. Giocare gare di un certo livello è sempre una bella cosa così come sarà giocare la gara con il Napoli il 19 ottobre.

Intanto la Roma è carica e felice e questo è l’importante per tutto l’ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *