Milan: Donnarumma non si tocca, via libera a Bacca

Vediamo i principali movimenti in casa Milan:

535fa8644985ab8abbe638705dfbfc6e-U202182049561dVF-U160341446431DP-620x349@Gazzetta-Web_articolo

Incontro di Galliani per Musacchio

Il mercato del Milan è in fermento in questi giorni e Galliani oggi partirà per la Spagna per arrivare a chiudere la trattativa per Musacchio, il difensore indicato e apprezzato dal nuovo C.t. Montella.

Un primo accordo tra la dirigenza rossonera e il centrale gia c’era stato in un incontro precedente tenutosi ad Ibiza: da questo prima accordo il Milan dovrebbe sborsare 20 milioni di euro, cifra gia molto scontata rispetto ai 50 milioni necessari per la clausola rescissoria.

Galliani si dice fiducioso di chiudere la trattativa in modo da regalare al Milan quel sostituto tanto atteso dall’addio di Thiago Silva nel 2012. Eh gia, perchè quell’addio brucia ancora alla squadra e alla tifoseria rossonera: fu ceduto per circa 45 milioni di euro ma in questi anni ne sono stati spesi molti di più senza trovare un degno erede. Ed in effetti proprio l’addio del brasiliano ha coinciso con la caduta del Milan in questi ultimi 4 anni…

Dove andrà Bacca?

Nel frattempo il Milan attende di mandare via Bacca: l’attaccante colombiano infatti da solo vale quanto l’offerta cinese per rilevare il club. Bacca al momento sembra vicino al West Ham, o almeno secondo quanto è comparso su un noto giornale inglese, tuttavia la decisione finale spetterà al Milan in base alle condizioni economiche più vantaggiose. Bacca infatti non ha squadre di preferenza, le sue uniche condizioni sono quelle di essere ceduto ad un club in Champions.

Dal momento della firma del preliminare il Milan potrà riprendere il calciomercato potendo contare su un ingente entrata.

E nel frattempo i tifosi rossoneri fanno “nero” Bacca sui social… A seguito della sua ultima foto postata dall’attaccante stesso su Instagram, i tifosi si sono scatenati con offese e critiche: il giocatore è infatti ormai visto come un mercenario che si vende al miglior offerente.

Donnarumma prolunga il contratto

Tra nuovi arrivi e addii in casa Milan c’è anche chi rimane. Il portierone Donnarumma sarebbe in procinto di prolungare il contratto per un altro anno. Non di più perchè il giocatore è ancora minorenne ed il Milan dovrà aspettare il suo 18esimo anno per proporgli un contratto da 5 anni. Nel frattempo, con il nuovo contratto, Donnarumma passerà a guadagnare dai 250000 euro attuali a 1 o 1,5 milione di euro. Non male per un diciassettenne!

Calciomercato Chiuso, ma il Napoli Pensa già a Gennaio

javier mascheranoLa squadra di Rafa Benitez vuole lottare per lo scudetto e per questo ci vogliono nuovi rinforzi, soprattutto in difesa e, infatti, il Napoli pensa già al mercato di Gennaio.

Per la difesa due sono gli indiziati: Skrtel del Liverpool e Astori del Cagliari, ma Benitez non stima molto il secondo tecnicamente parlando e preferirebbe avere Skrtel,già allenato a Liverpool. Cannavaro, con il tecnico spagnolo non è titolare, ma non dovrebbe partire da Napoli.

Per il centrocampo, invece, i nomi che si fanno sono quello di Maxime Gonalons del Lione e Javier Mascherano jolly del Barcellona. Gonalons, ha rifiutato il Napoli per una questione di concorrenza, ma in fondo, Benitez, preferisce l’arrivo di Mascherano che andrebbe a costare intorno ai 20 milioni e potrebbe ricoprire ogni ruolo nello schema di gioco del Napoli. Quello di Mascherano non è un sogno per il Napoli, infatti, il giocatore ha già detto che con Benitez si è sempre trovato bene.

Ci sono voci anche per l’attacco, come Finnbogason, ma la realtà potrebbe essere il solo rientro di Edu Vargas, in quanto l’attacco del Napoli e già forte e il giovane Vargas potrebbe mettere in mostra le sue qualità quando chiamato in causa. Infatti, anche se Mazzarri non lo stimava molto, il discorso potrebbe essere diverso con Benitez ed avere spazio.

Napoli da Scudetto con un Altro Rinforzo

benitez napoliDopo solo 2 partite di campionato, il Napoli è in testa alla classifica di serie A, con il miglior attacco del campionato e con Hamsik capocannoniere.

Le partenze di Cavani e Mazzarri avevano preoccupato, non poco, i tifosi, ma adesso Rafa Benitez e tutti i suoi ragazzi sono riusciti, già, a far dimenticare il passato e guardare il campionato con la speranza di vincere lo scudetto.

I giocatori del Napoli, infatti, hanno trovato in Benitez un’altra grande guida, un vero e proprio condottiero, con ottimi metodi di lavoro e una grande persona.

Con il nuovo 4-2-3-1, il Napoli sembra già aver assorbito tutte le tattiche del nuovo allenatore e la mentalità vincente da questi trasmessa.

A quanto pare, Benitez non ha conquistato solo tifosi e giocatori, ma anche e soprattutto il proprio presidente, De Laurentiis, il quale grazie a questo innamoramento non ha badato a spese per il suo allenatore ed ha investito ben più di 80 milioni di euro.

Dopo aver contattato Don Rafa, De Laurentiis ha fatto per lui tutto il possibile per accontentarlo e dargli la possibilità di dimostrare di essere un vincente anche in Italia e quindi ha investito su un top player come Higuain e tanti altri protagonisti, come Reina, Albiol, Callejon e tanti altri.

Da non trascurare, ovviamente è la presenza dei veterani del Napoli, come Hamsik che di certo è una grande pedina per Rafa ed è diventato subito trascinatore e capitano di questa squadra.

Benitez apprezza molto Hamsik e secondo lui, lo slovacco può diventare il Gerrard del Napoli.

Rafa Benitez vuole essere competitivo in questo campionato di serie A ed ha chiesto a De Laurentiis di fare ancora uno sforzo sul mercato per rinforzare l’unico reparto che non convince, la difesa.

Skrtel, infatti, è già l’obiettivo principale, ma se non dovesse andare in porto, le alternative sono Rami e Criscito, nome dell’ultim’ora.

Per puntare allo scudetto sarebbe perfetto un altro rinforzo secondo Benitez, ma senza fare spese folli. Volendo si potrebbe aspettare anche gennaio, visto che la rosa a disposizione è forte, ma un altro sforzo varrebbe la pena farlo.

L’Ultimo Cda di Moratti. Presentati Wallace, Taider e Rolando

wallace rolando taiderMassimo Moratti dichiara che questo non è stato il suo ultimo Cda e che la trattativa con l’indonesiano Thohir  potrebbe finire in qualsiasi modo, magari con una società dei due.

Moratti non dà per certa la cessione dell’Inter ed annuncia una possibile permanenza in società in un modo o nell’altro perché non vuole lasciare la sua Inter senza una protezione.

Per il presidente Moratti, l’Inter è come un figlio e da buon genitore non vuole altro che il meglio per lui.

Ieri, c’è stata la presentazione in conferenza stampa di Wallace, Taider e Rolando che hanno parlato ai microfoni dimostrando il loro entusiasmo e tanta fame di vittorie.

Taider dice che non sa se l’Inter farà paura, ma lui non ha paura di nessuno e la squadra scenderà in campo per dare il massimo tutte le partite. Taider ha sempre sognato di giocare in un grande club ed è felicissimo di essere arrivato nell’Inter. Per il giocatore qualsiasi ruolo a centrocampo non è un problema, la cosa importante è essere utile per la squadra.

Wallace, da parte sua, dice che spera in una stagione piena di successi e di contribuire a raggiungere grandi traguardi. Al paragone con Marcelo o Maicon, il giocatore risponde che i 2 sono dei grandi, ma lui si chiama Wallace ed oltre a voler diventare importante per l’Inter spera di arrivare in nazionale.

Rolando, invece, è molto felice che il mister Mazzarri l’abbia voluto riabbracciare e portare all’Inter.  Rolando è stato la passata stagione al Napoli  con l’attuale tecnico nerazzurro, ma non ha giocato molto. Il giocatore è fiducioso, nonostante il tecnico Mazzarri, l’anno passato non l’abbia fatto giocare molto, ma secondo Rolando, il mister l’ha fatto giocare quando lo vedeva pronto.

Adem Ljajic è il Colpaccio della Roma

ljajic romaAdem Ljajic è ormai un ex giocatore della Fiorentina ed è un giallorosso. Infatti, la Roma è riuscita a raggiungere l’accordo con la Fiorentina per 10 milioni di euro più 2 di bonus ed ha offerto al giocatore un contratto da 2 milioni di euro a stagione.

La squadra di Garcia ha aggiunto questa nuova pedina battendo la concorrenza di squadra come il Milan e l’Atletico Madrid e Ljajic, già stasera sarà nella Capitale per fare le visite mediche.

Il giocatore ha preferito la Roma e nella serata di ieri ha salutato i tifosi della Fiorentina durante un’intervista ufficiale rilasciata alla tv ufficiale della società.

L’ultimo giorno del giocatore serbo a Firenze è stato diverso dal solito, infatti Ljajic non si è allenato e dopo aver incontrato la dirigenza della Fiorentina è rientrato in sede insieme all’ufficio stampa della squadra.

Intanto, vista la cessione di Ljajic, i Della Valle non lasciano a mani vuote Montella ed è già arrivato a Firenze l’attaccante croato Ante Rebic che sarà acquistato con i soldi della cessione dell’ormai attaccante giallorosso.

Il Napoli Prova a Trattenere Zuniga con una Super Offerta

zuniga napoliÈ da tempo che si parla di Zuniga e della sua possibile partenza da Napoli in quanto con il contratto in scadenza e un’offerta già pronta della Juve.

In pratica, se Zuniga non dovesse rinnovare, il Napoli lo perderebbe a parametro zero a vantaggio della Juve, ma il problema non è questo, in quanto il tecnico Benitez vorrebbe puntare molto sul giocatore e tenerlo a propria disposizione al 100% per il Napoli.

Per questo, il presidente De Laurentiis ha fatto un’importante offerta a Zuniga per cercare di tenerlo a Napoli con un contratto di 2 milioni e 200 mila euro, cioè ben il 40% in più di quanto gli offre la Juventus.

Inoltre, quando a De Laurentiis hanno chiesto di parlare di Zuniga, il presidente ha risposto che è stata fatta un’offerta importante al giocatore, ma ormai sta a lui decidere. La cosa è che Zuniga è ben risposto ai tifosi del San Paolo, continua De Laurentiis, e per questo se dovesse andare via sarebbe un vero e proprio tradimento.

Ormai si attende la fine della telenovela in un senso o nell’altro.

Mercato Juve: Nainggolan per il Futuro e il Sogno Nani per il Presente

nainggolanIl nome di Nainggolan torna a girare a Torino, sulla sponda bianconera. La Juve vorrebbe opzionare il giocatore non per la stagione appena iniziata, ma per quella successiva e per questo Marotta ha offerto al Cagliari i prestiti gratuiti di Beltrame e Marrone con diritto di riscatto.

 Nainggolan col tempo andrebbe a prendere il posto di Marchisio, ma intanto Marotta pensa anche al presente e a poco più di una settimana dalla chiusura del calcio mercato cerca un possibile sostituto di Isla, nel caso in cui il giocatore dovesse lasciare i colori bianconeri.

Intanto, un ottimo acquisto sulla fascia arriva dall’infermeria e si chiama Pepe. Infatti, il giocatore  dopo tanto penare ha finalmente giocato 90 minuti contro lo Spezia primavera ed ha dimostrato di essere ormai pronto a tornare utile ad Antonio Conte.

Nel frattempo si tiene sempre sotto stretto controllo la situazione Napoli-Zuniga, in quanto il rinnovo non sembra facile e nel caso in cui non si trovasse l’intesa, De Laurentiis, molto probabilmente, manderà il giocatore in scadenza offrendolo alla Juve a costo 0.

La Juve sogna e Marotta cerca di soddisfare l’allenatore della sua squadra che ha il pallino di Nani del Manchester United. Infatti, sembra che la Juve abbia già sondato il terreno per Nani con un’offerta di 13 milioni di euro.

Nani non sembra trovare più molto spazio nel Manchester United, in quanto Valencia è il preferito di Moyes ed inoltre c’è la concorrenza con altri due giocatori.

Per questo il giocatore potrebbe finire sul mercato all’ultimo secondo o la Juve potrebbe riuscire a convincere il Manchester e il giocatore a farlo arrivare alla corte di Antonio Conte a Torino, anche perché il contratto di Nani scadrà a fine stagione.

Per il momento le piste più semplici e realistiche sono quelle di Biabiany del Parma o di Marquinho della Roma, che per il giallorosso ha proposto uno scambio di prestiti gratuiti: Marquinho per Matri. Ma questa soluzione non convince molto la Juve che preferirebbe far cassa con la cessione del giocatore.

Oltre Matri, la Juve vorrebbe vendere anche Quagliarella, sul quale ci sono West Ham, Sunderland, Shalke e anche la Roma.

Offerte per monetizzare sono arrivate per Mirko Vucinic, ma Antonio Conte non ha nessuna intenzione di privarsi del montenegrino e per questo il Wolfsburg si è preso una bella porta in faccia.

Alessandro Matri Rimane il Primo Obiettivo di Mercato

matriRafa Benitez ha chiesto una valida alternativa in attacco per completare e migliorare il reparto offensivo del Napoli e il suo obiettivo dichiarato è Alessando Matri della Juventus.

De Laurentis, allora, sta facendo di tutto per accontentare il tecnico e sta cercando in tutti i modi di far convincere l’attaccante juventino a trasferirsi ed indossare la maglia azzurra del Napoli.

Per ora, l’unica cosa certa sul futuro di Matri è che lascerà Torino, sia perché ha poco spazio e sia perché la Juve vuole sfoltire il reparto di attacco. In Supercoppa, se ce ne fosse stato ancora bisogno, Matri ha avuto la conferma di non essere molto considerato e di essere addirittura l’ultima scelta per l’attacco.

Ad ogni modo, anche la Roma, dopo la cessione di Osvaldo al Southempton, sembra essere molto interessata a Matri e quindi si profila una dura lotta fra Napoli e Roma per accaparrarsi il giocatore.

Il Ds del Napoli Riccardo Bigon, comunque, tiene d’occhio l’evolversi della situazione e spera di riuscire a portare l’attaccante a Napoli. L’offerta fatta alla Juve di 12 milioni di euro è vantaggiosissima per i bianconeri, anche se non è stato inserito Zuniga nella trattativa perché il Napoli lo continua a considerare una pedina fondamentale nel gioco della squadra ed incedibile.

Oltre al rinforzo Matri, il Napoli pensa anche a rinforzi futuri per la rosa e a Duvan Zapata. Infatti, questo affare è possibile a prescindere dall’acquisto o meno di Matri e le trattative con l’Estudiantes sembrano ben avviate e qualora l’affare dovesse andare in porto, il Napoli rigirerebbe subito il giocatore in prestito al Livorno.

Il Napoli, inoltre, ha anche provato l’acquisto di Davide Astori del Cagliari, ma la trattativa non ha avuto esito positivo. De Laurentis e Cellino non hanno trovato l’accordo economico in quanto il Cagliari avrebbe richiesto ben 15 milioni di euro per la cessione.

Questa trattativa non conclusa, allora, ha portato il Napoli a bloccare la partenza di Federico Fernandez e di tenerlo ancora in casa, mentre, Alessandro Gamberini è stato, comunque, ceduto in prestito al Genoa.

Inter e Mazzarri: Doppio Assalto per Rinforzare la Rosa

Walter MazzarriWalter Mazzarri ha definito 2 giocatori, Isla e Taider, i tasselli fondamentali per andare a completare, o quasi, un mosaico ancora incompleto. Per questo, l’allenatore dell’Inter ha parlato con Branca e Ausilio e ha messo questi due giocatori in cima alla lista degli acquisiti.

Inoltre, Mazzarri vorrebbe avere anche un terzo rinforzo, questo in fase d’attacco. Il pensiero principale del tecnico neroazzurro è sempre Samuel Eto’o, ma nemmeno Osvaldo della Roma sarebbe un brutto affare.

Ad ogni modo, è da tempo che l’Inter è su Isla, esterno destro della Juventus e Taider, il centrocampista jolly del Bologna e, dopo tempo, ora vanno a cambiare le formule di mercato. Ci sono ancora degli ostacoli da superare, ma sia il giocatore della Juve che quello del Bologna hanno espresso il loro volere di volersi trasferire a tutti i costi alla corte di Walter Mazzarri ed indossare la maglia dell’Inter.

Per quanto riguarda Isla, l’Inter è da Luglio che prova a portarlo via alla Juve e se prima si ipotizzava un’offerta da parte del club di Moratti da 6,9 milioni di euro contro la richiesta di 7,5 da parte della Juve, per la metà, adesso si pensa alla formula del prestito col diritto di riscatto, con un conseguente aggiustamento delle cifre. Oggi, dopo la finale di Supercoppa vinta dalla Juve per 4 a 0 contro la Lazio, il manager di Isla riprenderà le trattative e quindi, a breve, si potrebbe avere una nuova offerta da parte dell’Inter. Il club di Moratti era pronto ad accaparrarsi il giocatore e chiudere la trattativa già a luglio, ma l’allenatore della Juventus, Antonio Conte, ha bloccato tutto e congelato la trattativa e quindi, dopo 1 mese, l’Inter vuole giocare al ribasso. Comunque, su questa trattativa, non manca l’ottimismo, infatti, in casa Inter l’allenatore Walter Mazzarri immagina e spera di poter avere il giocatore disponibile già nella partita di esordio con il Genoa. Non è un’impresa facile, ma di certo nemmeno impossibile e se la Juve riuscirà a chiudere per Zuniga, Isla avrà automaticamente il via libera per andare a Milano. Ad ogni modo, l’Inter non vuole restare scoperta e c’è sempre calda la pista Van der Wiel.

Per quanto riguarda il giocatore del Bologna, Saphir Taider, il discorso è più o meno lo stesso. Il Bologna, dopo ferragosto, ha valutato il giocatore e richiesto 15 milioni di euro, ma per l’Inter ne può valere al massimo 10 e quindi ne ha richiesto la metà per 5 milioni di euro. Da parte dell’Inter, c’è il vantaggio che Taider vuole i neroazzurri e gli è già stato proposto un bel contratto da 800.000 euro l’anno contro i 250.000 che prende a Bologna.

Infine, oltre a questi due rinforzi, se arrivasse anche il bomber d’attacco, l’Inter avrebbe una gran bella rosa competitiva. Ma questo, avverrà solo se si dovesse aprire qualche affare interessante, tipo il ritorno di Samuel Eto’o o chiudere un bell’affare per portare Osvaldo. Per questo, non ci resta che stare a guardare.

Matri e Quagliarella sono in lista trasferimenti

Matri sul mercatoLa Juve è molto attiva sul mercato e nonostante i già molti acquisti, sembra non volersi fermare. D’altro canto, il reparto offensivo è composto da ben 6 attaccanti (Tevez, Llorente, Vucinic, Giovinco, Matri e Quagliarella) e, Antonio Conte, preferirebbe averne massimo 5 e per questo, Matri e Quagliarella sono in lista trasferimenti.

Infatti, almeno uno dei due giocatori è destinato a lasciare la maglia bianconera, ma questo avverrà solo se la Juventus riceverà un’offerta soddisfacente per effettuare l’operazione. Di certo, la Juve non regalerà giocatori di razza come Matri e Quagliarella a basso costo e quindi se non si dovesse concretizzare un’offerta adeguata, di certo, Conte non disdegnerà avere un’alternativa in più rispetto all’idea originale.

L’attaccante con maggiore possibilità di lasciare la Juve è Alessandro Matri. Infatti, c’è un grande interesse da parte del Napoli e un’idea da parte del Milan. Per ora, l’offerta è stata effettuata solo da parte del Napoli, con 10 milioni di euro contro i 13 chiesti dalla Juve, ma la distanza fra le due parti è talmente basse che sembra che l’accordo si possa fare. Il vero problema potrebbe essere la volontà di Matri che è ancora indeciso sul da farsi e se accettare il contratto offerto dal Napoli.

Non mancano, gli interessi neanche per Quagliarella che è valutato, dalla Juventus, 10 milioni di euro ed è seguito dal Valencia, Norwich City e dal Sunderland del grande Paolo Di Canio.

Nel caso in cui la Juve riesca a vendere entrambi gli attaccanti, si aprirebbe un nuovo scenario di mercato, in quanto, Conte vuole in rosa 5 attaccanti e il quinto, in questo caso, diventerebbe uno tra Biabiany del Parma o il ghanese Boakye che è in comproprietà tra Genoa e Juve.

Come detto, la Juventus è inarrestabile sul mercato e per il reparto difensivo, invece, è quasi in dirittura d’arrivo la trattativa per il terzino destro del Feyenoord, Daryl Janmaat. Questo giocatore diventerebbe il perfetto sostituito di Lichstainer, soprattutto, se in qualche finestra di mercato, il giocatore dovesse lasciare la Juve. Il Feyenoord vorrebbe 9 milioni di euro e intanto la Juve ha già trovato l’accordo col giocatore.

Inoltre, la trattativa per Matri con il Napoli, potrebbe rianimare la trattativa per Zuniga. Infatti, la Juve nutre un certo interesse per il giocatore e anche se il Napoli non sembra intenzionato a cederlo, il giocatore è in scadenza di contratto a Giugno 2014. Zuniga ha già trovato un accordo con la Juve e quindi, visto il non rinnovo del contratto, il Napoli potrebbe pensarci.