La Roma Deve Rimanere Prima, Ma Non è Facile

sampdoria romaStasera la Roma affronterà la Sampdoria ed il tecnico giallorosso potrebbe già entrare nella storia. Infatti, mai nessun tecnico ha vinto le prime 5 partite di campionato in 86 anni di storia della Roma, si è rimasti a 4 sia nel 1952 che nel 1960.

Adesso la Roma è euforica, ma bisogna stare attenti e restare con i piedi per terra. Infatti, Garcia dice che il difficile inizia proprio ora, anche se la buona partenza infonde molta fiducia.

Non bisogna rilassarsi, la tensione deve rimanere alta e la Sampdoria ha fame di punti e quindi bisogna stare molto attenti.

Garcia sa che la Roma fin ora non ha affrontato grandi squadre e quindi bisogna attendere per vedere se la squadra potrà entrare nei primi 5 posti, ma l’inizio è buono e l’obiettivo è proprio quello dell’alta classifica.

Tutti amano il nuovo allenatore giallorosso. I giocatori e i tifosi lo esaltano, tanto che da lunedì sarà riaperta la campagna abbonamenti che per ora ha portato i tesserati a quota 22 mila.

Garcia è felice dell’inizio e vuole allungare la striscia positiva con la Sampdoria e arrivare a conquistare la quinta vittoria consecutiva. Nemmeno l’allenatore giallorosso si aspettava un inizio così, ma sapeva già che la sua Roma giocava bene e a lui questo interessa: il gioco.

Questa è una settimana dura per tutte le squadre di A, infatti, anche la Roma giocherà sia oggi che domenica e quindi, Garcia potrebbe decidere di fare un po’ di turnover.

Intanto, oggi Ljajic ritroverà Delio Rossi, ma Garcia non vuole sapere niente del passato è un po’ come per le ragazze, a lui questa storia non interessa.

Il segreto di questa Roma è il secondo tempo, sono gli uomini in panchina, i colloqui fra Garcia e lo staff che osserva il primo tempo dalla tribuna. Infatti, il tecnico dice che dall’alto si vede meglio e scambiarsi opinioni con il proprio staff che vede la partita dalla tribuna è importante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *